Amo svegliarmi presto, ma non è sempre stato così. Anzi, per anni è stato esattamente l’opposto: andavo a letto tardi e nei giorni festivi (e tutte le volte che potevo) mi svegliavo tardi.

Ho deciso di diventare una persona mattiniera praticamente dall’oggi al domani, perché avevo letto talmente tante volte dei benefici dello svegliarsi presto che ho voluto provare. È stato senza ritorno. Adesso mi alzo presto anche in vacanza, perché non voglio perdere i vantaggi di quella che è davvero una fantastica abitudine.

 

I VANTAGGI DI SVEGLIARSI PRESTO

 

Svegliarsi presto non è piacevole, è piacevole (e molto di più) quello che viene dopo:

  • avrai finalmente del tempo da dedicare solo a te stesso, anche se hai famiglia;
  • ti sentirai, e sarai, più produttivo;
  • guadagnerai almeno un’ora al giorno da impiegare in attività che accrescano il tuo benessere (se la usi per controllare le email o per farti bombardare appena sveglio da notizie negative si perde lo scopo);
  • potrai fare le cose con calma e te le gusterai molto di più (prima colazione in testa), senza la sgradevole sensazione di avere i minuti contati o, peggio, di essere già in ritardo sulla tua giornata.

Ma come si fa a diventare una “morning person”, soprattutto se non si ritiene di essere dei tipi mattinieri? È più facile di quanto pensi.

 

LE STRATEGIE PER ALZARTI PRESTO  

 

MOTIVATI. La sera prima di dormire pensa alle cose che ti piacciono, che potrai fare la mattina al risveglio, in modo da accrescere la tua motivazione.

PROCEDI GRADUALMENTE. L’approccio graduale è quello che dà maggiori garanzie di successo nel lungo periodo. Abituati puntando la sveglia 15 minuti prima per 3 o 4 giorni, poi taglia altri 15 minuti e così via fino ad arrivare all’orario di risveglio che ti sei posto come obiettivo.

METTI LA SVEGLIA FUORI PORTATA. Qualunque sia il mezzo su cui punti la sveglia, mettilo a una distanza che ti costringa ad alzarti dal letto per spegnerlo quando suona (ma non troppo lontano, altrimenti rischi di non sentirlo se, come me, dormi come un ghiro).

DATTI LA CARICA. Metti una sveglia rumorosa e possibilmente scegli una musica che ti carichi (so che le sveglie con gli uccellini che cinguettano sono carine e piacevoli ma… fanno rimanere a letto!). Momento “outing”: dato che il cinema per me è una passione assoluta, fra le mie musiche da risveglio preferite ci sono Rabbia e tarantella di Ennio Morricone da Bastardi senza gloria (e Allonsanfan) e uno spezzone di Barbarian Horde dalla colonna sonora di Hans Zimmer per Il gladiatore. Prima di metterti a ridere, riascoltale e capirai perché poche cose mi buttino giù dal letto in maniera altrettanto efficace.

IDRATATI. Bevi un bicchiere d’acqua, possibilmente tiepida. Hai bisogno di idratarti, perché durante le ore di sonno per ovvie ragioni non bevi. La disidratazione accresce la sensazione di fatica.

RINFRESCATI. Vai in bagno, lavati la faccia con l’acqua fredda e lavati i denti. Entrambi le azioni rinfrescano e quindi… svegliano.

RIMANI IN MOVIMENTO. Non pensare, fai e basta (cioè come abbiamo detto: alzati, bevi, vai in bagno, sciacquati la faccia e lavati i denti), fino a che non ti sentirai sveglio e quindi immune dalla tentazione di tornare a letto.

SII COSTANTE. Una volta raggiunto l’obiettivo, mantieni il risultato continuando a svegliarti sempre alla stessa ora, a prescindere da quando sei andato a letto. Ci sono diverse scuole di pensiero sulle ore di sonno necessarie, non entro nel merito. Quella che posso dirti è la mia esperienza: una volta se non dormivo almeno 8 ore mi sentivo uno straccio, adesso ho realizzato che me ne bastano 6 e mi muovo in conseguenza.

Usa il tempo che avrai guadagnato per creare la routine del mattino ottimale per te, che comprenda attività che ti facciano stare bene e che migliorino la qualità della tua vita.

Io pratico con grande soddisfazione quella che ti ho descritto nell’articolo The miracle morning: come trasformare la tua vita prima delle 8:00, perché comprende tutte le attività che per me fanno la differenza, a partire dall’esercizio fisico.

Puoi trovare ispirazione anche sul sito My Morning Routine, dove più di 200 persone, fra scrittori, creativi, imprenditori e altro, raccontano le loro routine del mattino.

Decidi quello che fa per te e… comincia!

 

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per dare il tuo consenso al loro utilizzo, clicca l'apposito bottone. Se vuoi approfondire, puoi visitare la pagina dedicata per capirne di più. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi