È noto e ormai più che provato: sorridere porta a una reale modifica dello stato d’animo e ci fa sentire più leggeri.

Mesi fa sono andata a vedere il film La La Land in una sera un po’ particolare, in cui ero abbastanza scoraggiata e certamente molto stanca. Uscivo dall’ospedale, dove era ricoverata da settimane una persona a me molto cara. 

Sono andata al cinema solo perché so che cosa mi fa stare bene e ne sono uscita con un sorriso beato stampato sulla faccia, il desiderio di ballare nelle gambe e un’energia sconcertante addosso, emersa da chissà dove.

Non era cambiato nulla fuori dal cinema, ma era decisamente cambiato il mio stato d’animo.

 

IL POTERE DELLA LEGGEREZZA

 

I film hanno molti poteri, compreso quello di regalarci leggerezza e uno stato d’animo da vie en rose. È un potere importante, visto che non si tratta semplicemente di distrarci, ma di riuscire a modificare in modo positivo il nostro umore.

Che caratteristiche comuni hanno i film dotati di questa preziosa qualità?

In genere sono film che hanno sceneggiature brillanti e dialoghi ironici, che sempre fanno sorridere e a volte fanno anche ridere. 

Sono film che se parlano d’amore non indulgono in sentimentalismi, ma ne sottolineano la gioia (e in cui, se per caso capita di soffrire per amore, la sofferenza dura 60 secondi netti, poi in genere il protagonista si scuote e fa dell’altro). 

E sono film in cui spessissimo si balla, anche per il puro piacere di muoversi.

 

10 FILM ALTAMENTE CONSIGLIATI PER STARE BENE

 

Tralasciando il cinema d’animazione, categoria che per definizione e quasi in toto promuove la leggerezza, eccoti un elenco di 10 capolavori a effetto garantito, con relative scene di culto:

1. Accadde una notte. Ha senso mettere un film del ’39 in questo elenco? Sì, se il film è delizioso, regge benissimo il tempo ed è di Frank Capra, uno dei registi che ha praticato con maggior successo il tipo di cinema di cui stiamo parlando.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

2. A qualcuno piace caldo. La più bella commedia di tutti i tempi dell’inarrivabile Billy Wilder, con uno strepitoso Jack Lemmon. Si passa da una scelta di culto all’altra senza soluzione di continuità. Semplicemente perfetto.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

3. Cantando sotto la pioggia. La scena che dà il titolo al film è un manifesto di leggerezza. E saltare selvaggiamente nelle pozzanghere resta un’attività attraente anche dopo i 40 anni.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

4. C’è posta per te. Diretto e sceneggiato da Nora Ephron, con la coppia Tom Hanks-Meg Ryan in stato di grazia. E poi c’è l’amore per New York e il gusto per le cose belle…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

5. Harry ti presento Sally. Cult assoluto, sceneggiato (ma non diretto) dalla grande e appena citata Nora Ephron. Dialoghi intelligentissimi che reggono splendidamente il tempo. 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

6. La La Land. Trovo davvero bravi sia Emma Stone che Ryan Gosling (non sanno veramente ballare? Non rileva, sono credibili ed emozionanti). Come ho già scritto, la grazia di questo film mi ha totalmente ammaliata.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

7. Love Actually. Film corale pieno di attori amatissimi, da Emma Thompson a Colin Firth, da Liam Neeson a Hugh Grant (che, come si vede dal video, fa il più improbabile e autoironico Primo Ministro della storia del cinema). Nonostante qualche nota triste qua e là, prevale un gran senso di leggerezza. I Beach Boys nella colonna sonora aiutano. 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

8. Mamma mia! Non ha bisogno di commenti. Tutti bravi bravissimi, trascinanti e autoironici. La colonna sonora degli Abba è un must della leggerezza.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

9. Notting Hill. Una delle migliori commedie romantiche di sempre, dai tempi perfetti e di humor inglese. Ancora Hugh Grant quando era ancora Hugh Grant. E l’amore per il quartiere.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

10. Susanna! Un altro film degli anni ’30 (la leggerezza era molto praticata dall’industria cinematografica americana ai tempi). Di Howard Hughes, con Katharine Hepburn e Cary Grant. Se non l’hai mai visto cercalo, perché ne vale la pena.   

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Bonus d’epoca: il celebre balletto di Stanlio e Ollio da I fanciulli del West. Non a caso conta decine di versioni in Internet montate su musiche diverse, di cui forse la più felice è quella twist.

E, in tempi molto recenti, il virale, enorme successo del ballerino Sven Otten di Just Some Motion (un video con 43 milioni di visualizzazioni e poi spot pubblicitari, partecipazioni, ecc.) la dice lunga sulla nostra necessità di leggerezza. 

Proviamo a fidarci della gioia.

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per dare il tuo consenso al loro utilizzo, clicca l'apposito bottone. Se vuoi approfondire, puoi visitare la pagina dedicata per capirne di più. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi